Spedizioni
Home

SPEDIZIONI

 

La ditta Novecento si riserva la facoltà di accettare o meno gli ordini inviati e di annullarli* in caso la controparte non si attenga agli accordi iniziali pattuiti e ben specificati sul nostro sito web.

 

La merce viaggia a nostro rischio con servizio Paccocelere J1, una volta partita la spedizione si verrà avvisati comunicando un codice di tracciatura ( visionabile sul sito web delle Poste Italiane) ed il giorno di consegna, nessuna protesta o richiesta rimborso spese di spedizione può essere presentata al punto vendita per un eventuale ritardo di consegna da parte del corriere.

 

N.B.

NON RISPONDIAMO IN NESSUN CASO DI FURTI, MANOMISSIONI, DANNEGGIAMENTI, NE ASSUMIAMO RESPONSABILITA, PER MERCE NON RITIRATA DAL DESTINATARIO IL GIORNO DI CONSEGNA E LASCIATA IN GIACENZA NEI DEPOSITI.

Non si assumono responsabilità, ne di ritardi, ne di smarrimento pacco, in caso di errata comunicazione indirizzo da parte del cliente

 

* Perché un ordine viene annullato?

 Gli ordini non vengono quasi mai annullati da noi se non per esasperazione o per pretese assurde.

 Un esempio su tutti:

 Il signor Massimo T. di Roma, comunica un ordine in data 12/06/2009 alle ore 18,30 alla nostra gestione ordini ed esegue un pagamento con bonifico per un articolo di euro 285,00.

Il signor Massimo era già stato da noi precedentemente informato che sarebbero occorsi mediamente dai tre ai quattro giorni lavorativi per poter visualizzare il suo bonifico a conto e per inviare la merce, il sito poi lo riporta chiaramente; nel caso contrario, per ottenere una spedizione immediata, avrebbe dovuto pagare con vaglia veloce, ma il signor Massimo sceglie il bonifico.

Nel corso delle successive 24 ore dal momento dell’ordine, ovvero dalle 18,30 del 12/06/2009 alle 17,00 del 13/06/2009 il signor Massimo invia 49 mail, ripetiamo, 49 mail di sollecito alla gestione ordini, alle info generali, all’ufficio legale, e chi più ne ha più ne metta, e nel contempo effettua più di trenta telefonate al punto vendita continuando a chiedere la situazione dell’ordine ed esigendo di parlare con i responsabili in quanto lui la sera prima aveva pagato della merce ed aveva diritto di sapere a che punto fosse la consegna e se avessimo già visualizzato il bonifico.

Dopo aver risposto alle prime mail ed avere nuovamente rispiegato più volte al telefono la cosa, la gestione ordini a quel punto pensò bene di annullare l’ordine  preferendo rimborsare, non appena fu visualizzato,  il bonifico al signor Massimo!